Apprendimento di una nuova lingua : 5 strategie utili

L’ apprendimento di una nuova lingua

Nella nostra vita di italiani itineranti ci confrontiamo, ad ogni cambio di paese, con l’ apprendimento di una nuova lingua . E nel nostro caso, il più delle volte, l’apprendimento è d’obbligo se vogliamo riuscire a compiere le normali attività quotidiane (lavoro, spesa, medici, posta … ), per non parlare di tutta quella burocrazia che dobbiamo affrontare ad ogni trasloco.

Come fare allora ad imparare la lingua locale il più rapidamente possibile, in modo da riuscire ad essere autonomi e sentirci più a nostro agio nel paese d’accoglienza?

Suggerisco 5 strategie, che non sono certamente esaustive, ma che ci permettono di metterci sulla buona strada.

  1. Imita i bambini

    Sai qual è il loro vero grande vantaggio? Non hanno paura di sbagliare!
    Il più grande blocco di un adulto rispetto all’apprendimento di una nuova lingua è la vergogna, la paura di fare errori.
    Nell’attesa della perfezione perdi grandi opportunità di apprendimento, perché in realtà “più sbagli, più impari”.
    Buttati e inizia a parlare, anzi chiedi ai tuo interlocutori di correggerti perché questo ti aiuterà a migliorarti ancora più velocemente.
    E ricorda che la predisposizione dell’altra persona nei confronti di chi fa uno sforzo per parlare la sua lingua è, in genere, molto positiva!.

  2. Pratica la lingua ogni volta che puoi

    Parti dalle piccole cose, come cambiare l’impostazione della lingua su facebook, sullo smartphone, sul tablet …
    Intrattieniti più che puoi a conversare con le persone locali, con i negozianti, con i vicini di casa …
    Cercati un tandem con cui fare conversazione.
    Traduci mentalmente i tuoi monologhi interni(le conversazioni che fai dentro di te) nella lingua locale.
    Prova ad immaginarti mentalmente la conversazione che avrai domani con il tuo collega, con il medico, con l’impiegato pubblico … Tutto questo ti aiuterà ad acquisire l’abitudine di pensare nella nuova lingua.
    Non sarà un passaggio automatico, ma accelererà il processo.

  3. Moltiplica gli ambienti di esposizione

    Ogni ambiente è caratterizzato dall’utilizzo di un lessico differente e persino ogni persona ha un suo repertorio lessicale favorito.
    Il che significa che aumentando la tua esposizione ad ambienti e persone diverse amplierai le tue opportunità di apprendimento.
    Per esempio, il vocabolario e il registro linguistico che acquisirai in ufficio, al bar, in palestra o ad un corso di fotografia saranno completamente differenti.

  4. Ogni tecnica è giusta, se funziona

    L’eterna diatriba: è più importante imparare la grammatica o i vocaboli?
    Da dove è più giusto iniziare?
    Le regole sono il fondamento della lingua?
    Da 17 anni vedo centinaia di expat imparare le più svariate lingue straniere ed ognuno di loro ha tecniche di apprendimento differenti, perché ognuno di noi ha una diversa predisposizione all’apprendimento.
    C’è chi ha bisogno di imparare prima di tutto le regole e la grammatica e chi invece si butta da subito nella lettura di complicatissimi articoli che toccano argomenti di suo grande interesse.
    Il metodo giusto è quello che funziona per te.

  5. Usa la curiositá!

    La lingua è una fondamentale chiave di lettura della cultura del paese.
    Attraverso la struttura della lingua, i modi di dire, i vocaboli intraducibili abbiamo la possibilità di comprendere a fondo la cultura che ci circonda.
    È una splendida opportunità di ampliare i nostri orizzonti e acquisire nuove prospettive. Afferrala!

E tu quali strategie hai adottato nell’apprendimento delle lingue straniere?

Leggi gli articoli relativi agli Expat e al mondo di InterculturalMente

Le sedute di coaching possono essere tenute in lingua italiana, francese, spagnola, tedesca e inglese.
Scrivi ad Erika Bezzo per qualunque informazione relativa ai servizi ChangeXperience